Perche’ e Come Internazionalizzare in Svizzera?

Postato il Aggiornato il

Come internazionalizzare in Svizzera tramite una societa' di consulenza

 

Internazionalizzare ed esportare in Svizzera equivale ad un sogno: un mercato estero a due passi dall’Italia, un paese dove non vi sono rischi di guerre, sommosse, derive autoritarie. Fare internazionalizzazione in Svizzera significa fare tranquillo business in un magnifico paese a misura d’uomo, ed avere a disposizione eccellenti infrastrutture; incredibilmente, tante imprese, e perfino societa’ di consulenza, non prendono in considerazione il paese.

 

Internazionalizzazione ed export in SvizzeraStranamente, ben pochi parlano di internazionalizzare ed esportare in Svizzera; mi risulta che siano – rispetto alla media generale – ben poche anche le societa’ di internazionalizzazione che la propongono come meta.

Vivendoci, e conoscendo quindi bene la mentalita’ svizzera – nonche’ gli standard elevati richiesti, sia per fare business che per i prodotti – posso capire che a prima vista possa sembrare difficile vendere in Svizzera. Eppure, l’interscambio con l’Italia e’ particolarmente elevato – la Svizzera e’ il sesto paese per volume di export italiano – per cui le aziende interessate ad internazionalizzare od esportare in modo serio in Svizzera hanno molte possibilita’. Per chiarirci, ecco i dati per l’anno 2016 del MISE, – il Ministero dello Sviluppo Economico italiano – in milioni di euro:

  • Germania, 48.784
  • Francia, 40.373
  • Stati Uniti, 33.417
  • Regno Unito, 20.623
  • Spagna, 19.224
  • Svizzera, 17.551

Da notare che la Svizzera ha una popolazione molto minore degli altri paesi citati – il dato deriva quindi chiaramente dall’elevato livello di vita elvetico.

Giusto per fare un confronto, la Cina e’ solo al nono posto, con appena 9.972 milioni – quasi la meta’ della Svizzera, con la differenza che se quest’ultima confina con l’Italia ed e’ a due passi dalle aree piu’ produttive del paese, la prima e’ dall’altra parte del mondo.

Ovviamente, tanto dipende anche dal tipo di prodotto e da un particolare che ha messo in crisi molte imprese – anche multinazionali – con cui ho avuto modo di parlare: un tramite che risiede in Svizzera e’ fondamentale. Gli svizzeri adorano la stabilita’ e la previdibilita’ – in tutto.

I temporary export manager formato italiano non vanno per lastabilita' svizzera
La Svizzera e’ un paese stabile e sicuro – non e’ un mercato per temporary export manager formato burocrazia italiana

 

PERCHE’ INTERNAZIONALIZZARE IN SVIZZERA?

Internazionalizzare ed esportare in Svizzera equivale ad un sogno: un mercato estero a due passi dall’Italia, un paese dove non vi sono rischi di guerre, sommosse, derive autoritarie, ecc.

Fare internazionalizzazione in Svizzera significa fare tranquillo business in un magnifico paese a misura d’uomo, ed avere a disposizione eccellenti infrastrutture; e’ uno dei paesi piu’ civili e democratici al mondo nonche’ una nazione con un’enorme liquidita’ ed un elevatissimo standard di vita – fattore estremamente favorevole per l’azienda che vuole operare all’estero con profitto. Ho aggiunto con profitto, perche’ tante societa’ per l’internazionalizzazione parlano di voucher, di mercati, di vendere all’estero, di export ed internazionalizzazione, di prospettive … pochi di profitto. Eppure, dovrebbe essere ovvio a tutti che lo scopo principe dovrebbe essere il profitto – per l’impresa che internazionalizza, ovviamente.

Internazionalizzazione all'estero e profitto in Svizzera
Svizzera – Si va all’estero e si internazionalizza per fare profitto

Il paese ideale e’ quello dove la gente spende. Ebbene, gli stipendi svizzeri sono molto piu’ elevati di quelli della gran parte dei paesi del mondo – Italia inclusa – per cui lo svizzero medio puo’ spendere cifre che l’italiano medio si sogna, specialmente ultimamente. In fondo, e’ proprio per questo che le imprese italiane sono costrette ad esportare: il mercato interno sta morendo.

Ma non solo: negli ultimi anni il valore dell’euro rispetto al franco svizzero (CHF) e’ praticamente crollato. Se cio’ ha danneggiato molto l’export svizzero, ha anche aperto nuove porte all’export italiano in Svizzera, o meglio ancora all’internazionalizzazione – ma su questo tornero’ in seguito. Per il momento, basti dire che l’export estemporaneo, che nasce dai voucher per l’internazionalizzazione e dai TEM Temporary Export Manager – formato burocrazia italiana, non funziona in Svizzera.

Altro aspetto molto interessante: la legge funziona, la burocrazia e’ su un altro pianeta rispetto a quella italiana, il paese non ha certamente un indice di corruzione paragonabile a quello di tanti paesi vicini e lontani. Una legge che funziona e tribunali rapidi – o perlomeno con tempi non biblici – significa che chi vuole fare business lo fa con una certa sicurezza. Chi vuole fare onesto business e profitto ama i paesi come la Svizzera.

Il Ticino e' la porta per l'internazionalizzazione in Svizzera
Lugano – Il Ticino e’ la porta per l’internazionalizzazione in Svizzera

Nel caso poi del Ticino – gli italiani lo chiamano cantone, ma in realta’ e’ Repubblica e Cantone Ticino – la lingua e’ l’italiano; non mi dilungo sugli enormi vantaggi per le imprese che vogliono internazionalizzare, visto che il Ticino puo’ rappresentare la porta per l’intera svizzera.

Curiosamente, ho sentito alcuni criticare lo stile di vita svizzero: ebbene, chi non apprezza – o peggio ancora disprezza – lo stile di vita locale ben fa a non cercare di fare business nel paese.

Il paese e’ sicuro, la polizia numerosa e presente, i criminali vengono puniti e vanno in prigione, normalmente e’ possibile passeggiare rilassati.

Contro-indicazioni? Onestamente, non ne vedo.

Piuttosto, mi chiedo perche’ tante societa’ di consulenza non prendano seriamente in considerazione la Svizzera.

Societa' per l'internazionalizzazione e Svizzera
E’ incomprensibile perche’ tante societa’ per l’internazionalizzazione non considerino la sicurezza geopolitica ed economica della Svizzera

 

SITUAZIONE GEOPOLITICA ED ECONOMICA DELLA SVIZZERA

La Svizzera e’ un paese neutrale che e’ restato fuori da tutte le ultime guerre in Europa – ha quindi potuto investire pesantemente nel futuro. A differenza di tanti altri paesi, ha investito anche nell’ambiente, nella conservazione delle ricchezze naturali.

Cio’ nondimeno, ha un esercito di prima qualita’ – l’esercito di milizia – ed un’ottima e numerosa polizia: gli svizzeri sono molto attenti a conservare la loro indipendenza ed il loro stile di vita. Ricordo che in Svizzera si parlano ben tre lingue ufficiali e vi sono 26 cantoni o semi-cantoni; eppure, e’ indubbiamente uno dei paesi piu’ pacifici d’Europa.

Sede della Croce Rossa e di parecchie altre organizzazioni internazionali, la Svizzera e’ un paese ben visto praticamente ovunque – con i conseguenti vantaggi per il business.

Vendere all'estero in Svizzera ed internazionalizzare
Il valore elevato del franco rende la Svizzera sicura ma facilita chi vuole internazionalizzare

Ad esempio, come ho scritto in Rischi di Internazionalizzazione in Iran?, ‘… la Svizzera ha sempre intrattenuto eccellenti relazioni con l’Iran, fra l’altro rappresentando gli USA nel paese fin dal 1980; sempre la Svizzera e’ stato il primo paese a decidere di togliere le sanzioni contro l’Iran (agosto 2015) …’.

Nonostante le enormi pressioni – degli anni scorsi – della UE perche’ il paese andasse ben oltre gli accordi esistenti, la Svizzera e’ fortunatamente restata estranea all’unione: in caso di – sempre piu’ probabile – collasso di quest’ultima, la Svizzera sara’ un’isola felice. Sicuramente vi saranno ripercussioni sul paese elvetico, ma saranno molto minori che sui paesi membri della UE.

La Svizzera e’ un paese stabile, sia internamente che nel panorama geopolitico internazionale, che dispone di ampia liquidita’; diversamente dalla leggenda popolare, chi non rispetta la legge del paese non e’ ben visto. D’altronde, vi sono realta’ – ad esempio il Nevada, uno degli stati USA – con una situazione fiscale bel piu’ “allegra” di quella svizzera. Parlando di USA, ovvero uno dei “miti” delle imprese italiane, che spesso scelgono di internazionalizzare negli States piu’ per motivi psicologici che altro: quando sono stati (piu’ volte) in Ticino, dei colleghi americani hanno espresso grande ammirazione per la Svizzera, nonche’ per la qualita’ della vita e dei prodotti acquistabili.

Video – Situazione economica eccellente, il valore del franco svizzero favorisce l’importazione

Le aziende svizzere che esportano stanno subendo gli effetti del crollo del valore dell’euro rispetto al franco svizzero, ma non solo: l’elevato costo del lavoro ha spesso reso il costo delle merci svizzere troppo elevato per tantissimi paesi – Russia inclusa.

Cio’ nondimeno, la disoccupazione svizzera e’ una delle piu’ basse al mondo nonostante dia lavoro ad una gran quantita’ di stranieri – il caso piu’ conosciuto in Italia essendo quello dei trans-frontalieri.

Il mercato edilizio e’ in fase di boom: chiunque faccia un salto in Ticino puo’ notare l’elevatissimo numero di gru e cantieri.

Faccio notare che la confederazione elvetica ha enormi risorse naturali (green) e grandi riserve di acqua incontaminata – l’oro del futuro – nonche’ un fatto molto trascurato: l’innalzamento dei mari, che tanti effetti avra’ sulla maggior parte dei paesi del mondo, non influira’ – per ovvi motivi – direttamente sulla Svizzera.

Internazionalizzazione in Svizzera e risorse naturali
Internazionalizzazione in Svizzera significa operare in un paese ricco di risorse naturali

Ne’ e’ prevedibile che la composizione etnica/culturale/religiosa del paese cambi in maniera drammatica come per il resto dei paesi europei: la stretta politica di accesso e cittadinanza dovrebbe arginare il fenomeno in questione.

Per concludere: sia dal punto di vista economico che – soprattutto – geopolitico, il futuro della Confederazione appare molto migliore di quello della maggior parte degli altri paesi.

Se vogliamo tornare al confronto con la Cina, quest’ultima e’ lontanissima, con dazi elevatissimi ed enormi costi logistici – nonche’ rischi non trascurabili, che vanno dalle rotte marittime alla tensione nel Mar Cinese meridionale, alla situazione interna cinese, ecc. Per approfondire i vari aspetti geopolitici, economici e di internazionalizzazione in Cina, consiglio la lettura di uno degli articoli che ho scritto in proposito.

Come fare internazionalizzazione in Svizzera
Come fare internazionalizzazione di impresa in Svizzera?

 

COME INTERNAZIONALIZZARE IN SVIZZERA

Ovviamente, il successo di un progetto di internazionalizzazione dipende anche da dove, come e da cosa: un prodotto – od un servizio – tendenzialmente di poco successo in un paese, potrebbe andare forte in un’area specifica; per non parlare dei prodotti di nicchia.

Per il come, molto ho gia’ detto finora, ma vorrei comunque rimarcare alcuni aspetti molto sentiti in Svizzera:

  • La stabilita’, la continuita’ e l’affidabilita’ sono ritenute molto importanti; fra l’altro, da cio’ deriva tutto il sistema svizzero di ammissione e naturalizzazione degli stranieri
  • Un fortissimo orgoglio nazionale – in nessun altro paese si notano tante bandiere nazionali un po’ dovunque, abitazioni private per prime
  • La grande attenzione per l’educazione e la correttezza
La Svizzera come ponte per l'internazionalizzazione delle imprese
Basilea – La Svizzera puo’ essere un ponte per l’internazionalizzazione delle imprese anche verso tanti altri paesi, ad esempio l’Iran
  • Un sistema che privilegia i “governi” locali, a cominciare dai comuni
  • L’amore per le cose che durano; se possibile, lo svizzero ripara – la’ dove altri gettano
  • Un grande rispetto per la legalita’, il comportamento sociale civile, l’esercito e la polizia
  • Il rispetto per le tradizioni – anche locali
  • Una grande praticita’ e manualita’ – anche nella vita privata. Questo aspetto, in comune con altri paesi a nord dell’Italia, e’ molto lontano dall’italiano tipico.

Risulta quindi evidente perche’ lo svizzero preferisca avere a che fare con qualcuno residente in Svizzera, o perlomeno fortemente impegnato nel paese – possibilmente non solo dal punto o di vista business. In poche parole, agli svizzeri piace la sicurezza di un rapporto stabile con persone affidabili e radicate.

Gli svizzeri amano stabilita' e durabilita', non temporary export managers senza radici
Gli svizzeri amano stabilita’ e durabilita’, non temporary export managers di altri paesi senza radici sul territorio

Recentemente ho parlato con un paio di imprese – una multinazionale ed una grossa azienda veneta – che mi hanno detto che hanno enormi difficolta’ nel penetrare il mercato svizzero. La verita’ e’ che senza un referente – un export manager, se volete – locale internazionalizzare in Svizzera e’ molto difficile. Non solo: la figura in loco deve possibilmente avere competenze pratiche nel settore in questione; in poche parole, dimenticatevi del temporary export manager modello burocrazia italiana.

Per quanto riguarda poi il Ticino (ma e’ cosi’ un po’ in tutta la Svizzera), si tratta di un mondo molto piccolo – quanto piu’ distante da Milano si possa pensare – dove bene o male tutti si conoscono e dove il passa-parola conta ancora molto, soprattutto se viene fatto da persona locale conosciuta e rispettata.

Arredamento ed internazionalizzazione
Arredamento ed internazionalizzazione – il mercato svizzero e’ molto propizio

In poche parole, non si viene in Svizzera a fare internazionalizzazione col fare del tipico consulente ‘ho fatto cose, ho visto gente.

In effetti, ancora mi stupisce come alcune societa’ di consulenza per l’internazionalizzazione possano trovare tanto ascolto presso le imprese italiane – per inciso, con effetti negativi su tutta la categoria dei consulenti. Non parlo solo di Svizzera, ovviamente.

Il corollario di quanto visto e’ ovvio: meglio l’internazionalizzazione dell’export; meglio un progetto di internazionalizzazione che l’internazionalizzazione estemporanea, magari fatta solo perche’ ci sono i famosi voucher e seguita da un temporary export manager che ha fatto un Erasmus a Barcellona – o che comunque non vive in Svizzera e non ci ha mai vissuto. E non parliamo della “mania” di tante aziende e tantissime PMI italiane: il mitico agente che vedra’ qualche soldo solo a cliente sicuro e pagamento avvenuto – quanto di piu’ estemporaneo si possa concepire.

Mercato svizzero e infrastrutture
Il mercato svizzero dispone di ottime infrastrutture – ben superiori a quelle di tantissimi altri paesi meta di export

 

QUALI PRODOTTI?

Dulcis in fundo, possiamo ora cominciare a parlare di quali prodotti trovano piu’ mercato in Svizzera – ma come gia’ detto, ci sono anche eccezioni, aree specifiche, prodotti di nicchia e quant’altro:

  • Meccanica, Macchinari e attrezzature
  • Costruzioni ed infrastrutture
  • Arredamento
  • Articoli in pelle e calzature, moda ed abbigliamento
  • Prodotti alimentari e bevande alcoliche

Spero di avere reso l’idea di come dovrebbe procedere l’azienda italiana che desidera internazionalizzare in Svizzera. Per chi si chiede come internazionalizzare con un progetto, consiglio la lettura di Internazionalizzazione – Si Deve Fare con un Progetto, ma Come?

Vino e prodotti tipici made in Italy sono richiesti in Svizzera
Vino e prodotti tipici made in Italy sono richiesti in Svizzera

Personalmente, non sono ancora riuscito a capire perche’ tante – troppe – imprese non prendano in considerazione la Svizzera. Tanto piu’ che, confinando con l’Italia, e’ l’ideale per tante PMI, soprattutto del Nord-Italia: logistica semplice, costi ridotti, un paese dove le PMI costituiscono la norma – esattamente come in Italia.

Posso solo pensare che fino ad ora le aziende non abbiano mai pensato seriamente all’export; costrette ora a rivolgersi ai mercati esteri per sopravvivere, non sanno che pesci pigliare e si aspettano lumi da tante societa’ per l’internazionalizzazione – che pero’, come abbiamo visto, o non sono interessate alla Svizzera o non sanno come penetrare il mercato.

2 pensieri riguardo “Perche’ e Come Internazionalizzare in Svizzera?

    mishka1171 ha detto:
    dicembre 4, 2017 alle 20:00

    GRAZIE interessante articolo…
    non ho ancora ben capito cosa sono I TEM ??

    piccolo dettaglio…
    lingue ufficiali riconosciute 4… più l’inglese…
    (Italiano, Francese, Tedesco e Romancio)

    auguri
    arno

    Liked by 1 persona

    Dave ha risposto:
    dicembre 4, 2017 alle 21:07

    I TEM sono i Temporary Export Manager “formato” burocrazia italiana: lavorano per societa’ di consulenza che possono lavorare con le aziende che ottengono i voucher per l’internazionalizzazione – solo quelle nell’elenco ministeriale italiano possono farlo. Per qualche spunto in piu’: https://exportok.com/2017/03/05/temporary-export-manager-2017/
    Grazie. Il Romancio non e’ pero’ compreso tra le lingue “burocratiche”: una richiesta/risposta formale deve essere posta/data in una delle prime tre.
    Grazie ancora e ricambio,
    Dave

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...