USA

Il Grande Buco nell’Acqua dell’Europa – 1: Export e Geopolitica

Postato il Aggiornato il

Case study sull'Europa, l'export e la geopolitica

Cosa sta accadendo – in modo peraltro assolutamente prevedibile – nel mondo? Quali sono i nuovi attori e come si stanno muovendo? Quali sono le conseguenze geopolitiche ed economiche, in particolare sull’export delle aziende europee?
Come gestisce i rapporti internazionali con altri paesi l’Europa, quali sono le gravi “colpe” dell’intellighenzia europea e dei media – e di conseguenza dell’opinione pubblica?
Tramite alcuni case studies, in questo primo articolo si parte dal particolare – Arabia Saudita, Iran, Turchia, Cina, India, eccetera – per fare un’analisi generale.

Continua a leggere

USA, Iran, Corea del Nord ed il Declino della Potenza Americana

Postato il

Declino degli USA: politica estera e grande strategia USA, Iran e Corea del Nord

La politica estera USA e’ dettata da pochi (ex) generali dimentichi di politica, geopolitica e grande strategia – e che ragionano solo in termini di potenza militare e strategia. L’incapacita’ di affrontare la crisi in Corea del Nord ed il ritiro unilaterale dai trattati multilaterali con l’Iran sono solo l’ultimo pezzo del domino – che sta causando l’allontanamento anche degli alleati piu’ fedeli ed il declino della potenza americana.

Continua a leggere

Il Qatar ed il Medio Oriente – L’Inferno Geopolitico

Postato il Aggiornato il

Qatar, Arabia Saudita e la crisi in Medio Oriente

 

La crisi tra Qatar ed i paesi guidati dall’Arabia Saudita ha radici geopolitiche profonde, che attingono alle mire egemoniche di Arabia Saudita e Turchia. Tra i possibili sviluppi nel Golfo Persico – ed il Medio Oriente in generale – non necessariamente derivanti dalla crisi: guerre, rivoluzioni, guerre civili. L’area e’ estremamente instabile e l’Arabia Saudita (ma anche altri paesi della Penisola Arabica) e’ probabilmente la nazione piu’ a rischio.

 

Qatar, Arabia Saudita e geopolitica del Medio Oriente
Il Qatar, l’Arabia Saudita e la geopolitica del Medio Oriente

Tutti hanno sentito parlare della crisi tra Qatar ed alcuni paesi islamici – Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Bahrain, Egitto – pochi hanno idea del fatto che vi siano coinvolti altri attori, Turchia per prima. Ancora meno persone sanno cosa sta accadendo nell’Arabia Saudita Orientale – dove la minoranza sciita e’ forte. Infine, praticamente nessuno ha realizzato le conseguenze sulla Siria.

L’argomento e’ indubbiamente complesso – ma non complicato – per cui procediamo per gradi: prima la geopolitica, poi le conseguenze prevedibili sui rischi di export ed internazionalizzazione delle imprese – l’eventuale export manager frettoloso ed interessato solo alle conseguenze puo’ saltare all’ultimo capitolo.

Prima di procedere con l’analisi, consiglio la lettura di Rischi di Internazionalizzazione nella Penisola Arabica, che non solo costituisce un’eccellente base di partenza per questo articolo – sia per l’aspetto geopolitico che per quello dell’internazionalizzazione – ma contiene anche dati estremamente interessanti che richiamero’ in questa analisi. Continua a leggere

Il Conflitto tra Occidente e Russia – Parte 2: Fattori Ideologici e Guerra dell’Informazione

Postato il Aggiornato il

 

Guerra dell'informazione - infowar - tra populismo ed elitismo, tra Occidente e Russia

Nella prima parte di questo articolo, ovvero ‘La Verita’ sul Conflitto tra Occidente e Russia – Parte 1: Fattori Geopolitici‘, ho parlato dei fattori geopolitici del conflitto. In questa seconda parte analizzo i fattori ideologici e quella che e’ a tutti gli effetti una guerra dell’informazione – in breve, infowar – tra l’Occidente e la Russia, nonche’ le conseguenze piu’ immediate sull’export e l’internazionalizzazione delle imprese.

 

Guerra dell'informazioneNell’appena citata prima parte, terminavo con la frase seguente:

[…] Se la reazione [USA] contro la Cina e’ di tipo militare – anche perche’ i media ed i socials sono di origine cinese, o controllati dal governo – la reazione contro la Russia e’ principalmente una vera e propria guerra dell’informazione, condotta da USA ed UE […]

Passiamo quindi ad un’analisi preliminare dei fattori ideologici, apparentemente piu’ influenti (soprattutto i Europa) di quelli geopolitici ed all’infowar: quest’ultima mi sembra piu’ legata a fattori ideologici che geopolitici – in effetti e’ difficile capire dove e finiscano i primi e comincino i secondi. Continua a leggere

La Verita’ sul Conflitto tra Occidente e Russia – Parte 1: Fattori Geopolitici

Postato il Aggiornato il

Incrociatore della marina russa che ha contribuito a portare a termine gli obiettivi della geopolitica russa in Siria
Incrociatore da battaglia russo della classe Kirov, gemello del Pyotr Velikiy impiegato in Siria

 

Le motivazioni del conflitto tra Occidente – leggi NATO, ovvero USA ed UE – e Russia sono da un lato tipicamente geopolitiche, dall’altro ideologiche. In questa prima parte si analizza l’aspetto geopolitico – con un’ampia parte dedicata alla Siria ed all’impiego della marina russa in contrapposizione a quello della marina USA – nella seconda si analizzera’ quello ideologico.

Continua a leggere

Rischi Geopolitici in Italia

Postato il Aggiornato il

Rischi geopolitici in Italia Molti, in Italia, troveranno strano l’argomento di questo articolo – eppure, secondo me si tratta di un argomento di grande attualita’.

Ricordo che circa un anno fa ho dedicato un articolo ai Rischi Geopolitici per le Imprese in Europa; si e’ trattato di un articolo profetico, in cui tra l’altro scrivevo: ‘… l’Unione Europea rischia la dissoluzione entro pochi anni od addirittura in pochi mesi …’

Scrivevo inoltre: ‘… Da ricordare che l’evidente malcontento di larghe fasce della popolazione verso la politica europea, od addirittura l’unione stessa, sta raggiungendo nuovi apici …’

Un anno fa, quasi nessun altro ipotizzava una dissoluzione della UE in tempi brevi-medi, eppure ora ci siamo; del reale rischio di dissoluzione dell’Unione Europea parlano ora in molti.

Ritengo quindi che sia arrivato il momento di scrivere dei rischi geopolitici dell’Italiapaese che e’ non solo sempre piu’ instabile, ma chiaramente anche ad elevato rischio di “anomalie”.

La vittoria del no al referendum sulla riforma costituzionale, nonche’ la serie di terremoti che ha colpito il Centro Italia – e la situazione dei terremotati, nelle tende nonostante il gelo – sono fattori che potrebbero diventare catalizzatori di grandi eventi.

Rimandando all’articolo citato per un’analisi dei principali fattori di instabilita’ a livello europeo – e quindi anche italiano – vorrei ora concentrarmi su alcuni aspetti specificatamente italiani. Continua a leggere