strategie di internazionalizzazione

100 Post di Export OK – Strategia e Internazionalizzazione

Immagine Postato il Aggiornato il

Export manager, geopolitica e strategie di internazionalizzazione

100 post di Export OK, il blog dedicato ad export, internazionalizzazione, geopolitica, strategie di internazionalizzazione e – naturalmente – export manager, temporary o meno.

 

Temporary export manager, geopolitica e strategie di internazionalizzazione
Il temporary export manager ha bisogno di conoscere la geopolitica e le  strategie di internazionalizzazione per potere aiutare le imprese

Questo e’ il post numero cento di Export OK: il primo post e’ del 4 giugno 2015 – aggiornato poi nel 2017.

100 post sono una grande soddisfazione, anche perche’ vi sono ben pochi blog dedicati ad export, internazionalizzazione, geopolitica e strategie di internazionalizzazione – anzi, che io sappia proprio nessuno. Vi sono vari siti commerciali dedicati ai temporary export manager, ma che io sappia non ve ne sono di dedicati agli export manager che vogliono sapere come muoversi nel complesso mondo odierno.

Nel corso di questi 100 post ho ricevuto numerosi attestati di stima ed incoraggiamenti a continuare: grazie a tutti coloro – e sono veramente tanti – che mi hanno sempre sostenuto.

Grazie anche ai miei numerosi lettori, molti dei quali sono diventati followers – sia direttamente sul blog che via e-mail.

Con questi 100 post, spero di avere aiutato le imprese, soprattutto le PMI e le aziende del made in Italy, a trovare la loro strada nel mondo.

E naturalmente, ecco la sitemap con i link a tutti e cento i post:

https://exportok.com/sitemap/

Strategie per gli Strumenti di Internazionalizzazione

Immagine Postato il Aggiornato il

Strategie di strumenti per l'internazionalizzazione delle imprese

 

Quando si parla di internazionalizzazione di impresa si parla quasi sempre di strategie e di tools – strumenti. Essendo strumenti, bisognerebbe considerarli tali; invece, troppe volte le imprese corrono dietro a ogni ghiribizzo di tali strumenti – dimenticando che anche il temporary export management e’ un tool.

 

Temporary export manager, strumento per l'internazionalizzazione
Temporary export management come strumento per l’internazionalizzazione

Quando si parla di internazionalizzazione, soprattutto di PMI, si parla quasi sempre di strategie e di tools – strumenti, per dirlo in italiano.

Essendo strumenti, bisognerebbe considerarli tali – anche quando si chiamano Facebook, o LinkedIn, o quello che volete.

Troppe volte, per non dire sempre, vedo persone ed imprese correre dietro a ogni ghiribizzo di tali strumenti; questo comporta spreco di tempo, di risorse e spesso di denaro.

Giusto per chiarirci: finche’ correte dietro ai tools non state facendo ne’ export ne’ internazionalizzazione, state perdendo tempo – e magari pure sprecando denaro, denaro che potrebbe essere investito in modo ben piu’ produttivo.

Peggio ancora, non state decidendo voi la strategia che piu’ vi confa’, state adattandovi ai “capricci” di cio’ che dovrebbe adattarsi alle vostre necessita’.

Perfino l’artigiano lo sa: se un attrezzo – altra traduzione italiana di tool – non funziona piu’ bene o non torna utile, si mette da parte per il momento, si cambia od addirittura si getta.

Difficile?

Io lo faccio di continuo, fra l’altro con gran soddisfazione del mio equilibrio mentale. Continua a leggere